LogoGlobe


AN-VI
AN-VI E' IL NUOVO ELASTOMERO IN GRADO DI ASSORBIRE LE VIBRAZIONI

Le vibrazioni e i loro effetti
Le macchine utensili, o particolari con moto meccanico in genere, attraverso il movimento delle loro parti, producono vibrazioni. Le vibrazioni che si propagano attraverso le strutture sono dannose per le strutture stesse e possono originare ricorrenti e a volte problematiche pericolose creando rumore nelle strutture, talvolta fonte di disturbi, perdita di precisione e addirittura usura.

Cos'è AN-VI
AN-VI è un nuovo prodotto della famiglia della gomma con caratteristiche sostanzialmente diverse da quelle dei tradizionali elastomeri. Ha l’elasticità di una buona gomma, ma la sua principale caratteristica è una capacità di smorzamento insolita essendo un materiale elastico che, come un ammortizzatore, assorbe e dissipa l’energia deformandosi. Una parte di energia viene convertita in calore, mentre l’altra parte viene restituita lentamente attenuando per gran parte gli effetti dinamici. In forma solida, AN-VI può essere usato per ridurre le vibrazioni da colpi ed impatti accentuando gli effetti ammortizzanti, mentre espanso trova impieghi per carichi non eccessivamente pesanti.

Colpi ed impatti delle vibrazioni
Confrontiamo cosa succede quando una piccola sfera di metallo cade su una lastra di AN-VI o, alternativamente, su una lastra di qualche altro materiale elastico. Il materiale elastico è compresso ed “eccitato”: questa energia ricevuta è subito restituita alla sfera, e come effetto si avrà il classico “rimbalzo”. Ripetendo lo stesso esperimento utilizzando una lastra di AN-VI, si può notare che l’azione di rimbalzo della pallina viene neutralizza attraverso l’effetto di deformazione e l’energia d’urto viene “dissipata” all’interno di AN-VI stesso. L’energia assorbita non verrà quindi restituita alla sfera ed anche la superficie sottostante sarà preservata. Diversi test effettuati, dimostrano che AN-VI riduce gli effetti d’urto e attenua l’impatto delle vibrazioni generate dai ripetuti colpi di metallo su metallo.

Assorbimento del colpo
Caratteristica saliente di AN-VI è la sua capacità di assorbimento dei colpi.
AN-VI è il materiale per eccellenza da utilizzare per contrastare shock da vibrazioni che si aggiungono a vibrazioni continue.

Vibrazioni continue
Come regola generale, le macchine dovrebbero essere isolate alla loro base da supporti anti vibrazioni. La macchina più il sistema di supporto hanno una naturale frequenza di oscillazione determinata dalla massa della macchina e dall’elasticità dei supporti. In movimento, il macchinario vibra con una frequenza che varia a seconda della rotazione del meccanismo e della velocità di rotazione. Se la frequenza di vibrazione è superiore alla frequenza naturale, AN-VI assorbe l’energia e riduce sensibilmente la trasmissione delle vibrazioni alla base ed all’origine. Quando la frequenza di vibrazione è vicino alla frequenza naturale, come sono, ad esempio, le fasi di partenza ed arresto della macchina, AN-VI agisce come un vero e proprio ammortizzatore, limitando l’oscillazione della macchina stessa. Accade spesso che le vibrazioni della macchina vengano trasmesse alla copertura dei pannelli di metallo, che quindi agiscono come cassa di risonanza. L’attenuazione del rumore si ha mediante sistemi di smorzamento delle vibrazioni con opportuni pannelli, in modo tale che l’energia meccanica associata con le vibrazioni venga convertita in calore e dissipata. In tali casi un foglio di espanso AN-VI nel pannello di metallo è la risposta: un pannello a sandwich in metallo riempito con AN-VI è un ottimo attenuatore del rumore.

Possibili utilizzi di AN-VI
AN-VI è una soluzione idonea a risolvere i problemi di vibrazione in un gran numero di macchine utensili, organi in moto e strutture meccaniche più complesse. Le principali applicazioni riguardano le macchine che operano colpendo metallo su metallo, nelle reciproche parti. In tali casi la precisione delle lavorazioni delle macchine può essere pregiudicata: AN-VI agisce tutelandole contro le vibrazioni provenienti dal meccanismo.

Settore industriale
Smorzamento delle vibrazioni del moto alternativo rotatorio delle macchine, rivestimenti per tramogge e contenitori di colpi dalla caduta di materiali, separatori vibranti, attenuatori in pannelli di metallo, copri manopole, macchine utensili portatili

Veicoli a motore Automotive, Treni , Aerospaziale, Navale e Yachts
Rivestimenti e coperture, paraurti, interni auto da corsa, ed ammortizzatori alternativi. Cuscinetti e giunti

Sovrastrutture ferroviarie
Sede ferroviaria, sostegni delle piattaforme strutturali, box di segnalazione e smistamento connessioni

Edilizia
Lastre di supporto, pavimenti, rivestimenti, attrezzature e supporti di fissaggio

Elettronica
Strumentazione elettronica e di precisione (sistemi di misura). Antivibrante per schede elettroniche allocate in prossimità di fonti vibranti (es: passaggi ferroviari).

Hi-Fi
Coperture, supporti e fissaggi per casse acustiche e registratori

Idraulica
Ancoraggio di tubazioni, pompe scoperte, giunti di tenuta

Macchine per ufficio
Supporti e piastre per stampanti e computer

Aeronautica
Piattaforma di atterraggio per elicotteri


AN-VI E L’ASSORBIMENTO DI ENERGIA DA SHOCK
I grafici nella pagina successiva illustrano la forza trasmessa dalla caduta libera di una sfera d’acciaio su una cella di carico. Tra la sfera e lo strumento sono stati messi dei pezzi di gomma naturale, etilvinil-acetato e AN-VI. Si può osservare che a parità di condizioni di caduta e forma dei provini, AN-VI assorbe gli shock energetici quasi completamente (non vi è ritorno o secondo shock) e riduce la forza di picco trasmessa.

I valori riscontrati sono stati:

Gomma: 144
E.V.A.: 120
AN-VI: 100
Informazioni e Contatti
Federico Pastore
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.